IAC - Inseminazione Maritale Artificiale

IAC – Inseminazione Maritale Artificiale

Cos’è?

Consiste nell’introduzione dello sperma della coppia, precedentemente elaborato in laboratorio, nell’utero e al momento dell’ovulazione.

Quando è consigliato?

  • Disfunzione ovulatoria o coiale
  • Lievi disturbi dello sperma
  • Errore di relazione pianificato
  • Infertilità di origine sconosciuta
  • Maschi sieropositivi (HIV/HCV)

 

Che cosa è necessario?

  • Sperma: alterazione normale o lieve
  • Riserva ovarica adeguata ed età
  • Cavità uterina normale
  • Corno/i permeabile
IAC - Inseminazione Maritale Artificiale

INFO IAC (INFO)

L’inseminazione marita artificiale (IAC) è un trattamento facile da eseguire con il minimo disagio. Quando non ha controindicazioni, è la prima linea di trattamento.

L’inseminazione marita artificiale è un trattamento riproduttivo umano che comporta l’introduzione dello sperma partner (precedentemente “migliorato”) nell’utero della donna durante il periodo dell’ovulazione.

Le condizioni necessarie per poter effettuare l’inseminazione artificiale sono:

  • Nel caso delle donne: esame ginecologico, istenosalpingografia o serumsonography che dimostra la permeabilità di almeno un tubo e l’analisi del sangue.
  • Nel caso dell’uomo: seminogramma o test REM che scartano il grave fattore maschile, analisi del sangue.
  • Consenso informato dell’inseminazione coniugale artificiale.

Indicazioni di inseminazione artificiale sono:

  • Fattore maschile: alterazione lieve/moderata nel numero di spermatori o nella mobilità.
  • Errore di relazione programmato o Clomiphene Citrate.
  • Infertilità di origine sconosciuta (EOD).
  • Fattore femminile: disturbi ovulatori, in pazienti con anovulazione (ad esempio Sindrome dell’ovaio policistico).
  • Uomini sieropositivi o HCV: l’inseminazione artificiale viene eseguita dopo il lavaggio seminale.

Non eseguiamo l’inseminazione artificiale nelle seguenti situazioni:

  • Occlusione tubolare bilaterale.
  • Importanti adeguaressioni tubolari.
  • Endometriosi grave.
  • Grave fattore maschile.

Tecnica di inseminazione artificiale:

  • Induzione ovulazione: dal terzo giorno del ciclo gonadotrotrofici (ormone FSH) vengono somministrati quotidianamente e sottocutaneamente per stimolare la crescita follicolare. Attraverso il monitoraggio ecografico, viene valutato lo sviluppo follicolare. Quando i follicoli sono maturi, viene applicato un altro farmaco (ormone HCG) per causare l’ovulazione.
  • Formazione dello sperma: il giorno dell’inseminazione (giorno dell’ovulazione) elaboriamo lo sperma della coppia. Nel laboratorio di andrologia, lo sperma mobile sono concentrati e lo sperma immobile vengono eliminati. L’inseminazione artificiale viene quindi eseguita con il campione addestrato.
  • Inseminazione artificiale: nella consultazione, e praticamente indolore, lo sperma viene posto all’interno della cavità uterina attraverso un catetere di inseminazione. Da qui salgono al tubo dove fecondano l’uovo.
Ultimo aggiornamento: 09/02/2014
Riferimenti:
– Merviel P, Heraud MH, Grenier N, Lourdel E, Sanguinet P, Copin H. Fattori predittivi per la gravidanza dopo l’inseminazione intrauterina (IUI): un’analisi di 1038 cicli e una revisione della letteratura. Fertil Steril. 2010; 93(1): 79-88.
– Cooper TG, Noonan E, von Eckardstein S, Auger J, Baker HW, Behre HM, et al. Mondo Valori di riferimento dell’Organizzazione Della Sanità per le caratteristiche dello sperma umano. Hum Reprod Aggiornamento. 2010; 16(3): 231-45.
– Inseminazione intrauterina. Hum Reprod Update. 2009; 15(3): 265-77.
– Polyzos NP, Tzioras S, Mauri D, Tatsioni A. Doppio contro singola inseminazione intrauterina per infertilità inspiegabile: una meta-analisi di sperimentazioni randomizzate. Fertil Steril. 2010; 94(4): 1261- 6.
– Hughes EG. L’efficacia dell’induzione dell’ovulazione e dell’inseminazione intrauterina nel trattamento dell’infertilità persistente: una meta-analisi. Hum Reprod 1997;12:1865-72.

Lasciaci i tuoi dati per fissare un appuntamento

Note legali

2 + 3 =

× ¿Cómo puedo ayudarte?