Ostetrico Crioconservazione delle cellule staminali del cordone ombelicale

Una tecnica affidabile, facile da usare, per ottenere cellule poppa del proprio figlio e trattenerli in futuro.

Attualmente, le principali applicazioni terapeutiche delle cellule poppa sono basati sulle cellule ematopoietiche (estratto dal sangue del cordone ombelicale), utilizzati nelle malattie del sangue, e sulle cellule mesenchimali (estratto dal tessuto cordone ombelicale) che usiamo nella medicina rigenerativa.

Attualmente, più di 85 malattie grave (leucemia, linfoma, neuroblastoma, talassemia, ecc) può essere trattate e più di 20.000 impianti sono stati fatti nel mondo grazie alle cellule di poppa del cordone ombelicale.

Cos’è una cella di poppa?

Una cella di poppa è una cellula che creerà la cellula adulta per formare i tessuti e gli organi del nostro corpo. Senza celli di poppa, l’organismo non può sviluppare o rigenerare il suo tessuto, mentre altre cellule muoiono o perdono le loro funzioni.

Le cellule poppa contengono tutte le informazioni necessarie per creare tessuti o organi del corpo, e sono diverse dalle cellule di altri a causa della loro capacità di generare automaticamente a tempo indeterminato e si dividono.

Le cellule di poppa può essere di due tipi: le cellule embrionali poppa, isolate da tessuti embrionali, adulte e cellule poppa, ottenuti dopo la nascita.

L’isolamento di cellule embrionali di poppa è stato oggetto di dibattiti per ragioni etiche, queste ragioni non riguardano le cellule poppa provenienti dal sangue del cordone ombelicale, perché sono cellule adulte di poppa aventi una estrazione non mostra un rischio sia per la madre o per il bambino. L’estrazione di cellule poppa di un campione di sangue da cordone ombelicale, rimossi durante il parto, può consentire di eseguire terapie cellulari associate ad un certo numero di malattie.

I campioni conservati a livello privato sono sempre accessibili, senza lista di attesa o in funzione di un donatore.

Le cellule poppa del cordone ombelicale

Il sangue del cordone ombelicale è ricco di cellule progenitrici ematopoietiche, rendendo trapianti sempre più frequenti. In generale, dopo la nascita, ci liberiamo del cordone ombelicale e il suo sangue. Ma, poiché, 1988, quando il primo trapianto cellulare poppa del cordone ombelicale è stato eseguito, si stima che fino al 2009, più di 20.000 trapianti di questo tipo sono stati eseguiti nel mondo. Queste cellule possono essere utili per la stessa persona (uso autologo), un genitore, o di altre persone il cui midollo osseo è ferito.

Il trapianto è utilizzato per produrre globuli sicuri, necessari nella nostra vita.

Il sangue è recuperato dalla corda al momento del parto. L’estrazione di queste cellule, che sarebbe altrimenti gettate, è un processo completamente sicuro, non comporti nessuno rischio, perche è effettuato dopo l’accordo è strappato. E ‘anche assolutamente indolore per la madre e il bambino.

Utilizzare cellule di poppa del cordone ombelicale

Le cellule di poppa sono una buona alternativa per guarire alcune malattie del sangue, che possono essere cancerose o immunologico in natura, come leucemie o tumori diversi. Abbiamo attualmente effettuato più di 20.000 trapianti allogenici in tutto il mondo, con le cellule poppa, soprattutto su bambini. Il tasso di successo del trapianto di sangue ottenuti dal cordone ombelicale è maggiore quando il numero di cellule poppa è alto e quando vi è una migliore compatibilità tra il donatore e il paziente.

In caso di emergenza e nei bambini, il trapianto del cordone ombelicale presenta vantaggi rispetto al trapianto di midollo osseo completo, perché riduce complicazioni e aumenta le probabilità di pazienti in certi casi.

I membri di una famiglia compatibile possono utilizzare le cellule poppa riservati su richiesta del medico e dopo aver ottenuto il consenso da parte dei genitori o dei tutori.

Attuali applicazioni mediche

Le applicazioni attuali cellulari poppa provenienti dal sangue del cordone ombelicale possono essere ricondotte a sangue oncologia malattie come la leucemia, linfomi, tumori solidi e altre patologie ereditarie o patologie acquisite dal sistema di sangue e l’immunità.

Questo elenco è soggetto a modifiche, dal momento che la ricerca attuale nel campo del diabete, patologie relative cardiache, malattie neurodegenerative, la mia crescita, in futuro, il numero di applicazioni terapeutiche delle cellule severi del cordone ombelicale.

– Herrera Gómez Antonio. Procedimiento de actuación en la donación de sangre de cordón umbilical. NURE Inv [Internet]. 2012 may-jun [citado día mes año]; 9(58):[aprox. 9 p.]. Available in: http://www.fuden.es/