Chirurgia mini invasiva (CMI) nella fecondazione assistita

L’endoscopia ginecologica (laparoscopia/isteroscopia) contribuisce a risolvere alcune alterazioni anatomiche, non in modo molto aggressivo, favorendo un recupero migliore.

Nonostante i progressi compiuti nel campo dei trattamenti della fecondazione assistita, il problema della fertilità o della sterilità devono ancora essere risolti con un intervento chirurgico.

Occlusione delle tube

La fusione tra l’ovulo e lo spermatozoo è possible solo se I tubi non sono bloccati. L’occlusione può essere attribuibile ad aderenze (tessuto cicratiziale), a causa di una endometriosi, una malattia infiammatoria pelvica o un intervento chirurgico addominal, una legatura precedente delle tube, problemi congeniti o mioma (non molto frequente).

La diagnosi è stabilita da un’isterosalpingografia , una snoisterografia o una laparoscopia. Il trattamento di fertilità principale per un’occlusione bilaterale delle tube e la fecondazione in vitro. La microchirurgia delle tube è usato per rendere nuovamente l’ipermeabilità delle tube che può essere effettuata a seconda della posizione dell’occlusione e lo stato delle tube.

Utilizzando questo tipo di chirurgia si reduce il tasso di successo della fecondazione in vitro. Se solo una tuba è bloccata, si può anche effettuare un’inseminazione artificiale.

Hydrosalpinx

Consiste nell’accuumulo di liquido in una tuba, a causa di un’occlusione che si trova al suo estremo distale. La diagnosi è stabilita da un’ecografia, un ecografia 3D, un ecografia 4D, un’isterosalpinigrafiao una laparoscopia. Si consiglia un escissione (l’ablazione della tuba) se l’idrosalpinge appare nee’ecografia o dopo fallimenti multipli dell’impianto durante la fecondazione in vitro.

Mioma (fibroma)

Il mioma consiste in un tumore benigno sulla parete dell’utero, formato da fibre muscolari. L’impatto nel campo della fecondazione dipende dalla posizionee il numero di miomi. Il sintomo principale è l’aumento della quantità di sangue mestruale, La diagnosi è stabilita da un’aecografia transvaginale, un isteroscopia o una laparoscopia. La miomectomia (estrazione del mioma) può essere svolta da laparoscopia o isteroscopia (mioma sottomucoso). L’intervento dovrebbe essere prescritto a seconda del singolo caso di ogni paziente.

Adesione (cicatrici)

Essi sono ponti che uniscono i tessuti degli organi in modo anomalo. Questi ponti sono creati dopo un’infezione, un intervento chirurgico o una endometriosi. La diagnosi e il trattamento consistono in laparoscopia.

Difetti utero/vaginali dalla nascita (malformazioni)

I sintomi sono molto generali (dolore, arresto delle mestrurazioni, ecc) Diagnostichiamo questi difetti da una valutazione ginecologica, un’ecografia transvaginale, un’ecografia 3D o 4D, una isterosalpingografia, una sonoisterografia, una risonanza magnetica nucleare (RMN) o una laparoscopia/isteroscopia. Anche se sono asintomatici, questi difetti sono associati ad aborti ripetuti, parti prematuri, e le presentazioni anomale fetali durante il parto e la sub fertilità. Le malformazioni più frequenti sono: a bicornis utero (35%), un utero didelphys (25%) e un utero ad arco (20%).

Solo il 20% delle donne che mostrano queste malformazioni soffrono di ridotta fertilità. Il resettoscopio da isteroscopia migliora la prognosi dei bicornis dell’utero. Il trattamentodella fecondazione è prescritto a seconda del caso individuale di ogni paziente.

Endometriosi

La cavità interna dell’utero viene coperta con un tessuto chiamato endometrio. Questo tessuto viene rmosso su base clinica, provocando le mesturazioni. L’endometriosi è un problema benigno, caratterizzato dalla presenza di un tessuto endometriale fuori dalla cavità uterina.

Il sintomo più frequente legato a questa patologia è la dismenorrea (dolore durante le mestruazioni). Se questa è la causa per il rilascio di prodotti tissici o dovuti alla creazione di aderenze tra gli organi pelvici, l’endometriosi può danneggiare la fertilità della donna. Se anche si può sospettare l’esistenza di un endometrio (una cisti endometriosi dell’ovaio) dagli stessi sintomi o da un risultato di ecografia, la laparascopia contribuirà a garantire la diagnostica.

I possibili trattamenti sono:

  • Cistectomia per via laparoscopica dell’endometrio di più di 4 centimetri. Liberazione di aderenze tra gli organi pelvici e lo studio della permeabilità delle tube. Per quanto possibile, si dovrebbero evitare gli interventi chirurgici multipli che potrebbero portare ad una riduzione della fertilità.
  • Se non c’è ancora la gravidanza dopo il trattamento chirurgico, la prescrizione dei trattamenti di fertilità come l’inseminazione artificiale o fecondazione in vitro è lo stesso per le coppie che soffrono di infertilità . Questi trattamenti di fecondazione tuttavia mostrano tassi di successo più bassi che in altri pazienti.
Last Update: 12/09/2014
References:
– Yoshiki N, Okawa T, Kubota T. Single-incision laparoscopic myomectomy with intracorporeal suturing. Fertil Steril 2011; 95:2426.
– Tulandi T, Marzal A. Redefining reproductive surgery. J Minim Invasive Gynecol 2012; 19:296.